Corso Ormeggi

Spesso i disastri si fanno in porto! I dubbi più grandi e le insicurezze vengono proprio quando ormai si è arrivati, nel momento in cui bisogna attraccare ad una banchina…in questo stage verrà esaminata tutta la casistica degli ormeggi, come organizzare l'equipaggio e le manovre, per acquisire maggiore sicurezza.

Durata

Un week-end

Programma

Riconoscere diversi tipi di cime per adibirle all'uso più adatto, principali nodi d'ormeggio, aduggiare e lanciare cime, analizzare la direzione del vento e suo effetto sulla barca, mantenimento della posizione di stallo assegnazione dei compiti ad ogni membro dell'equipaggio, manovre sicure con il minimo sforzo per la barca e l'equipaggio, comandi da impartire e la comunicazione a bordo durante le manovre, uso combinato di motore, elica, timone e cime per manovrare ormeggiati, rotazione della barca nel minimo spazio possibile, presa di gavitello, attracco in banchina all'inglese, di prua, di poppa a favore e sfavore di vento, uso dello spring per lasciare una banchina, indicazioni sull'uso dell'ancora per ormeggi con cime a terra, uscite ed entrate in posti barca progressivamente più difficili.

Cosa facciamo

Imparare i vari nodi, i tipi di cima adatte all'ormeggio; basta fare una passeggiata in banchina per vedere delle cime pessime, durissime, logore condei groppi che non hanno niente a che fare con dei nodi.

Cosa portare

Abbigliamento sportivo adatto alla stagione (ad esempio: giubbotto, maglia in pile, maglietta di cotone o altro e jeans), scarpe con suola in gomma pulita (da usare solo in barca), k-way o simile, sacco a pelo e federa, asciugamani e ciabatte di gomma per la doccia. Consigliato un ricambio di ogni indumento incluse scarpe. Il bagaglio deve essere contenuto in uno zaino o in un borsone non rigido per facilitare lo stivaggio nelle cabine.